Google paga per chiudere l’affaire cookie

Google verserà la somma di 17 milioni di dollari nelle casse di 37 stati americani. L’accordo appena siglato permette al colosso fondato da Larry Page e Sergey Brin di chiudere un caso piuttosto scomodo: Google era infatti accusata di aver “dribblato” le impostazioni sulla privacy del browser Safari provocando la creazione, sui sistemi e sui dispositivi degli utenti (in primis iPhone ed iPad), di cookie traccianti utilizzati per monitorare abitudini e preferenze dei “navigatori”. Google non ha ammesso alcuna colpa ma ha comunque preferito versare i 17 milioni di dollari…

Leggi ancora

Bloccato dall’Italia VK.160 milioni di utenti contano meno di un film

È come se uno Stato avesse richiesto di bloccare a tutti i suoi cittadini l’accesso a Facebook. In effetti è quanto è successo proprio ieri, a casa nostra, in Italia. Il Tribunale di Roma ha infatti disposto l’oscuramento di VKontakte, social network popolarissimo in Russia che vanta una “dote” di oltre 160 milioni di utenti registrati. Il sito sarebbe stato utilizzato per ospitare illegalmente il film italiano “Sole a catinelle“, interpretato da Checco Zalone. Ecco quindi che Medusa Film, società del gruppo Mediaset che ha prodotto la pellicola, è scesa…

Leggi ancora

Regolamento anti-pirateria, l’inviato Onu frena l’Agcom

“LA RIMOZIONE dei contenuti online è compito dell’autorità giudiziaria”. “L’Agcom ha il potere di adottare regolamentazioni amministrative proprie solo col fine di applicare le disposizioni in vigore previste dalla legge”. È con questo linguaggio diplomatico che l’esperto delle Nazioni Unite, Frank La Rue, in una sede romana dell’Onu, ha illustrato i risultati del suo giro di incontri per valutare lo stato della qualità dell’informazione in Italia. E in questo contesto ha reso nota la sua propria posizione circa la bozza di regolamento dell’Agcom sulla repressione della pirateria online in Italia.…

Leggi ancora

CeBit 2014: ad Hannover sarà di scena la Datability

Avrà come tema portante la Datability l’edizione 2014 di un CeBit che, pur confermando marzo come mese d’elezione, ha scelto di anticipare da lunedì a venerdì una cinque giorni di fiera che, ad Hannover, si era soliti veder terminare il sabato. Un’edizione 100% business, quindi, quella fissata i prossimi 10-14 marzo con il preciso intento di rispondere alle esigenze e agli obiettivi di una clientela professionale che, già nell’edizione 2013, ha fatto registrare l’82% di visitatori qualificati. Per proseguire il trend, la scelta di redistribuire in otto aree tematiche gli…

Leggi ancora

Inchiesta su Apple Italia: 1 miliardo di euro di omessa dichiarazione

La Procura di Milano ha avviato un’inchiesta nei confronti di Apple Italia. Secondo la tesi dell’accusa, la società avrebbe sottostimato di 206 milioni di euro circa l’imponibile fiscale del 2010 e di oltre 853 milioni quello del periodo d’imposta 2011. L’ipotesi di reato è dichiarazione dei redditi fraudolenta. Gran parte dei profitti maturati nel nostro Paese, sarebbero stati contabilizzati dalla società di diritto irlandese Apple Sales International. È prassi di diverse multinazionali attive nel settore ICT avvalersi di aziende create in altri Paesi per le operazioni di fatturazione e per…

Leggi ancora

Al via la commercializzazione di iPad mini con display Retina

Apple ha inserito nel listino del suo store online il nuovo iPad mini con display Retina da 7,9”, dando di fatto il via alle vendite. In realtà, più precisamente, si dovrebbe dire alle prenotazioni, visto che attualmente la consegna è genericamente prevista in un arco di tempo compreso tra 5 e 10 giorni lavorativi. Comunque sia, da oggi è possibile comprare l’iPad mini di nuova generazione a un prezzo base di 389 euro per il modello da 16 GB solo Wi-Fi e da 509 euro per il modello da 16…

Leggi ancora

Windows Phone piace agli italiani, sfiora il 14% del mercato.

NOKIA ha qualche motivo per festeggiare: oltre al rinnovo delle concessioni dei brevetti per Samsung, ossigeno puro per l’azienda finlandese, arrivano buone notizie anche dai mercati. Soprattutto dall’Italia, paese in cui Windows Phone, piattaforma di cui Nokia è il principale vettore, sembra appassionare sempre più utenti di smartphone. WP è adottato anche da Samsung, Htc e altri produttori, ma il grosso del mercato lo fa la linea Lumia. Che secondo i numeri di Kantar, nell’ultimo trimestre in Italia arriva al 13,7% del mercato, con una crescita del 2,9%. Apple e…

Leggi ancora

Connessioni dati in mobilità: AGCOM valuta gli operatori

L’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, con la collaborazione della Fondazione Ugo Bordoni ed il supporto dell’Istituto Superiore delle Comunicazioni, aveva lanciato – esattamente tre anni fa – il progetto Misura Internet, iniziativa volta a fornire gli strumenti per valutare le prestazioni della propria connessione a banda larga su rete fissa. L’applicazione Ne.Me.Sys., in particolare, può essere utilizzata per presentare una contestazione al provider nel caso in cui le performance del collegamento dati non fossero all’altezza delle condizioni commerciali e contrattuali. AGCOM ha comunicato di aver esteso il suo…

Leggi ancora

Noitel Italia insieme a Guida Monaci per rafforzare la sua visibilità

Guida Monaci è da sempre il punto di riferimento essenziale per chi fa impresa in quanto fornisce il più esteso e completo data base delle aziende operanti in Italia fin dal 1870. Grazie al capillare lavoro di classificazione operato dalla Guida Monaci e mantenuto costantemente aggiornato, ogni organizzazione o privato cittadino risulta enormemente facilitato nella ricerca di una prima informazione sulla natura delle imprese a cui è interessato, sul settore o sotto settore di attività, sulla composizione del management di primo livello, sulle informazioni di contatto. La Guida Monaci stessa…

Leggi ancora

“Violate le chiavi più segrete del web”: controlli su conti correnti e transazioni

IL LUCCHETTO è spezzato. La sicurezza è finita. L’home banking, gli acquisti online, le comunicazioni riservate, le reti intranet, insomma, tutto ciò che, sulla rete, fino a ieri veniva ritenuto “sicuro”, da oggi non lo è più. E’ questa la notizia che, coperta dal clamore un po’ confuso del datagate, sta rivoluzionando, in queste ore, lo scenario del web. E quindi del pianeta. Il simbolo, il certificato di morte sulle “comunicazioni protette”, è il sorriso beffardo di un emoticon: due punti, chiusa parentesi. La faccina è disegnata insolitamente a penna…

Leggi ancora

Blackberry: la società fa dietrofront. La borsa non apprezza

Dopo che nelle scorse settimane si sono rincorse voci sui probabili acquirenti di BlackBerry, la società avrebbe deciso oggi per il “dietrofront“. BlackBerry proverà a risalire la china cercando di raccogliere una somma pari ad 1 miliardi di dollari fra i suoi principali investitori rimuovendo, allo stesso tempo, l’attuale CEO Thorsten Heins per far posto all’amministratore delegato ad interim John S. Chen. Il passaggio di testimone ai vertici dell’azienda canadese non sarà l’ultimo: si tratterebbe solamente di un primo passo in vista di una profonda riorganizzazione della struttura societaria e…

Leggi ancora

Android 4.4 KitKat disponibile anche sui dispositivi più vecchi?

Android 4.4 “KitKat” non sarà solamente una mossa pubblicitaria (ha fatto notizia la collaborazione instauratasi tra Google e Nestlé: Android 4.4 si chiama KitKat, accordo con Nestlé). Secondo alcune indiscrezioni, l’ultima versione del sistema operativo sarebbe stata sviluppata per funzionare su una vastissima schiera di dispositivi. “KitKat” dovrebbe integrare una serie di funzionalità studiate per i dispositivi indossabili così come per le TV “Google-powered“. Non solo. Android 4.4 dovrebbe risultare installabile anche sui dispositivi più datati e di più basso profilo. L’idea è quella di permettere l’utilizzo di “KitKat” anche…

Leggi ancora

Apple: su alcuni iPhone 5S la batteria ha qualche problema

Un problema sta affliggendo alcuni acquirenti di iPhone 5S. Le lamentele hanno un minimo comune denominatore: la batteria, che dura poco in termini di autonomia e che richiede molto più tempo del normale per essere ricaricata completamente. “Abbiamo recentemente scoperto un problema a livello di produzione che ha interessato un numero molto limitato di clienti di iPhone 5S“, ha appena ammesso la Mela che spiega di essersi già organizzata per contattare gli utenti affetti dal problema e proporre un’immediata sostituzione dello “smartphone fallato”. I portavoce dell’azienda guidata da Tim Cook…

Leggi ancora