Anonymous è di parola, offline i siti dello stato islamico

anonymous

Gli attivisti ormai non solo famosi sulla rete, avevano già preannunciato l’attacco allo stato islamico “L’Isis è un virus e per questo va annientato”. A seguito dei fatti di Charlie Hebdo e successivamente dopo che un pilota Giordano è stato bruciato vivo “Attaccheremo e metteremo offline tutti i siti della galassia jihadista”, infatti così è stato tutti gli account e tutto ciò che è riconducibile all’organizzazione terroristica è stato violato e messo offline. «Siamo, mussulmani, cristiani, ebrei, siamo hacker, cracker, attivisti, agenti, spie o magari il ragazzo della porta accanto…. amministratori, dipendenti, commessi, disoccupati, ricchi e poveri».

 

 

Post correlati

Leave a Comment