BitTorrent sarebbe stato venduto alla startup Tron, specializzata su blockchain, per un valore presunto di 140 milioni di dollari

BitTorrent, uno dei marchi più famosi nel mondo dell’informatica decentralizzata e delle reti peer-to-peer, sarebbe stato venduto ad una startup focalizzata sulla blockchain: Tron, diretta da Justin Sun, ex Ripple Labs, secondo molteplici fonti.

La missione di Tron sembra essere la creazione di una piattaforma decentrata per l’internet computing mirata all’intrattenimento usando la tecnologia blockchain. I piani dell’azienda vanno al di là del solo settore dell’intrattenimento, tuttavia, con la speranza di diventare, forse, un Pifferaio magico reale e di creare un Internet veramente decentralizzato.

Con questo in mente, l’acquisizione di BitTorrent ha molto senso, dato che l’azienda non è solo ben informata sulle tecnologie necessarie per il networking peer-to-peer decentralizzato attraverso i suoi software e protocolli, ma ha anche un punto d’appoggio nell’intrattenimento. industria via BitTorrent Now, aiutando artisti e musicisti indipendenti promulgano il loro lavoro usando la stessa tecnologia usata per piratare gli ultimi episodi dei tuoi programmi TV preferiti.

Le prime indiscrezioni sulla vendita non indicano il prezzo concordato, ma TechCrunch riferisce da altre fonti che la società potrebbe essere stata venduta per 140 milioni di dollari, quasi 1 dollaro per ciascuno dei suoi 170 milioni di utenti.

Leggi l’articolo completo alla fonte: Neowin / TechCrunch

Post correlati