Bridgefy mantiene le persone connesse anche quando Internet non è disponibile!

Bridgefy, azienda in gara al Disrupt Battlefield di San Francisco nella giornata odierna, ha rilasciato un SDK per lo sviluppo di applicazioni in logica P2P per consentire l’invio di messaggi in assenza di connessione dati e di estendere la distanza sfruttando i dispositivi limitrofi.

I messaggi vengono condivisi tramite reti mesh autonome create da dispositivi mobili utilizzando Bluetooth e Wi-Fi per consentire alle informazioni di percorrere grandi distanze senza richiedere una connessione a Internet.

Partendo dal presupposto che la “visibilità” tra un dispositivo e l’altro è intorno ai 100 metri, l’obiettivo del fondatore di Bridgefy è costruire una o più reti indipendenti da Internet che consentano lo scambio di messaggi da utilizzare in presenza di disastri ambientali.

L’azienda cita anche i giochi a turni, le navi da crociera, le applicazioni per il salvataggio e le applicazioni per il check-in come potenziali casi di utilizzo.

Confrontando l’SDK, non sembra in grado di offrire la funzionalità “Mesh to Cloud”, offerta da Open Garden MeshKit, attraverso la quale un messaggio può raggiungere un server effettuando tutti gli hop necessari a trovare un dispositivo connesso ad Internet.

fonte: TechCrunch

Related posts