Presentato ufficialmente il protocollo WPA3 per aumentare la sicurezza del WiFi

Dopo 14 anni viene finalmente aggiornato il protocollo di sicurezza utilizzato nelle connessioni WiFi, e si passa al WPA3, lanciato dalla WiFi Alliance, che dovrebbe garantire maggiore sicurezza e risolvere la maggior parte delle vulnerabilità presenti sulle reti WiFi. In particolare, offre una crittografia dei dati personalizzata che dovrebbe proteggere i dati da intercettazioni all’interno della rete WiFi. L’accesso basato su password sarà più sicuro tramite l’autenticazione simultanea di Equals, un protocollo di impostazione chiave che riduce le possibilità che qualcuno indovini la tua password, anche se quella prescelta è…

Leggi ancora

Google Chrome ha attivato una funzione che ti aiuterà a rendere le password obsolete

Google ora offre ai siti Web la possibilità di rimuovere la necessità di accedere tramite password nell’ultima versione desktop del browser Web, Chrome 67. Sono quindi abilitati i metodi alternativi per registrarti e accedere utilizzando qualsiasi informazione biometrica supportata dal tuo telefono. Un proprietario di iPhone 7, ad esempio, sarebbe in grado di utilizzare la propria impronta digitale per verificare che siano gli utenti che accedono a un sito dal proprio desktop. Altre opzioni includeranno il riconoscimento facciale (ad esempio Face ID), lo scanner retina o persino una foto. lato…

Leggi ancora

Il cambiamento digitale provocato dal Cloud

 di Narsimha Rao – Executive Vice President, Head- Cloud & Infrastructure Solutions and Head – Infosys Validation Solutions at Infosys La maggior parte di noi visualizza un’organizzazione trasformata digitalmente come il suo front-end, che offre esperienze eccezionali on demand e soddisfa le richieste dei clienti senza ritardi. Quello che spesso non riusciamo a vedere è il nucleo digitale dell’azienda, dietro l’interfaccia, che è orientato a produrre questi fantastici risultati per i clienti. Ma i leader che guidano la trasformazione digitale hanno sempre saputo un’altra verità. Ciò è stato chiarito in…

Leggi ancora

Jiobit lancia un tracker personale per bambini, sicuro e modulare, al prezzo di 100 dollari

Jiobit, startup con base a Chicago, fondata da John Renaldi, ex-manager di Motorola, ha lanciato un tracker per bambini, dotato di particolari accorgimenti per garantire la sicurezza dei dati e, di conseguenza, della posizione dell’oggetto. Tutto parte da un esperienza personale, che John Renaldi ha vissuto con il proprio figlio, sparito in un parco per 30 minuti in mezzo ad altri bambini ma poi fortunatamente ritrovato. L’incidente ha spinto il manager ad effettuare uno screening sul mercato dei localizzatori, che ha portato alla conclusione che nella maggior parte dei casi…

Leggi ancora

Con Firefox “Quantum” si accede ai nostri account utilizzando un dispositivo hardware in modalità password-free

L’ultima versione di Firefox “Quantum,” versione 60.0, è fuori, e con esso arriva il supporto per login senza password su internet. Ciò è reso possibile dallo standard di autenticazione Web e dai tasti di sicurezza basati su USB come i dispositivi YubiKey di Yubico. Chrome 67 offrirà supporto nel prossimo mese, seguito da Microsoft Edge. “WebAuthn è un insieme di regole anti-phishing che utilizza un sofisticato livello di autenticazione e crittografia per proteggere gli account degli utenti”, spiega Mozilla. “Supporta vari autenticatori, come le chiavi di sicurezza fisiche odierne, e…

Leggi ancora

Google sta sviluppando la reCAPTCHA versione 3, disponibile in Beta: più semplice e veloce per l’utente

reCAPTCHA è un servizio gratuito che protegge il tuo sito da spam e abusi. Utilizza tecniche avanzate di analisi del rischio per distinguere gli esseri umani e i robot. Con la nuova API, un numero significativo di utenti umani validi passerà la sfida reCAPTCHA senza dover risolvere un CAPTCHA. reCAPTCHA si presenta sotto forma di widget che puoi facilmente aggiungere al tuo blog, forum, modulo di registrazione, ecc. La nuova versione promette di semplificare il processo di riconoscimento attraverso l’assegnazione di un punteggio all’utente sulla base delle interazioni compiute sul…

Leggi ancora

Dall’idea allo sviluppo di API in modalità Agile secondo Red Hat: parte 3

Icone di Laymik (Noun Project) sotto licenza Creative Commons Terzo ed ultimo articolo della serie, redatta da Laurent Brodoux e Nicolas Massè di Red Hat, dedicata alla ideazione, progettazione e realizzazione di un set di API in nodalità Agile con caratteristiche di scalabilità. In questo articolo vengono descritte le attività necessarie all’attivazione delle API nel mondo reale, ossia alla cosiddetta “esposizione” delle API in modo sicuro. In questa fase le API vengono rese accessibili previa costruzione delle API Keys (chiavi di identificazione dell’applicazione necessarie alle successive operazioni di autenticazione)  e l’autenticazione…

Leggi ancora

Dall’idea allo sviluppo di API in modalità Agile secondo Red Hat: parte 2

Icone di Laymik (Noun Project) sotto licenza Creative Commons Seconda parte di una serie in tre parti proveniente dal Blog del Red Hat Developer Program, che descrive un approccio proposto per un ciclo di vita dell’API agile dall’ideazione alla distribuzione della produzione. La prima parte è disponibile qui. Dopo aver affrontato nel primo articolo l’ideazione delle API ed aver identificato il set di strumenti necessari a compiere tutto il percorso previsto per arrivare al deployment delle API, partendo dalla costruzione di un esempio di un modello di Request/Response, il passo…

Leggi ancora

Dall’idea allo sviluppo di API in modalità Agile secondo Red Hat: parte 1

Icone di Laymik (Noun Project) sotto licenza Creative Commons Nel mondo delle applicazioni odierne, che sempre più richiedono di potersi integrare con altre applicazioni in modo facile e sicuro, le API (Application Programming Interface) ricoprono un ruolo fondamentale. Ho quindi trovato interessante pubblicare uno stralcio proveniente dal blog di Red Hat che spiega come costruire una API dall’inizio alla fine. Come indicato dall’autore, Laurent Brodoux, l’obiettivo di questa serie di post è descrivere un approccio proposto per un processo di consegna API agile, coprendo non solo la parte di sviluppo, ma…

Leggi ancora

Google sta lavorando su una propria tecnologia basata su Blockchain per i servizi cloud

Come riportato da Bloomberg, Google sta lavorando sulla tecnologia legata alla blockchain per supportare il proprio business nel cloud e superare la concorrenza di startup emergenti che utilizzano la tecnologia ad alto rischio per operare online in modi nuovi, secondo le persone che hanno familiarità con la situazione. Le aziende utilizzano blockchain e altri cosiddetti registri digitali per registrare in modo sicuro le transazioni e elaborare altri dati su Internet – un servizio che Google potrebbe utilizzare, ad esempio, per rassicurare i clienti che le loro informazioni sono protette quando…

Leggi ancora

Eutelsat commissiona ELO, il suo primo satellite in orbita terrestre bassa progettato per l’Internet delle Cose (IoT)

Sigfox, specialista del settore IoT, collaborerà con Eutelsat per l’analisi dei dati Parigi, 8 Marzo 2018 – Eutelsat Communications (NYSE Euronext Paris: ETL), uno dei principali operatori satellitari al mondo, annuncia di aver commissionato un nanosatellite al costruttore Tyvak International SRL, una consociata di Terran Orbital. Eutelsat LEO for Objects (ELO) verrà utilizzato per valutare la performance dei satelliti in orbita terrestre bassa (LEO, acronimo di Low Earth Orbit) per gli scambi di dati tra oggetti connessi a banda stretta. L’operatore satellitare si avvarrà della tecnologia impiegata da Sigfox, che gestisce…

Leggi ancora

Graphite: l’alternativa a Google Docs e Microsoft Office in versione decentralizzata su Blockchain

Basato sul framework Blockstack, Graphite rappresenta una valida alternativa agli strumenti della Google Suite o di Microsoft Office per chi desidera l’encrypting e l’archiviazione decentralizzata dei propri documenti. Le funzionalità offerte vanno dalla gestione dei Contatti, allo Spreadsheet e alla Chat, il tutto in forma criptata ma reso disponibile da qualsiasi dispositivo e mantenendo la proprietà del dato. Nel dettaglio, Blockstack offre tre principali funzionalità: Identità Con Blockstack, gli utenti ottengono le chiavi digitali che consentono loro di possedere la propria identità. Accedono alle app localmente senza server remoti o…

Leggi ancora

La Digital Transformation condurrà il 60% delle aziende USA a spostare l’IT sul Cloud entro il 2019

Da una ricerca effettuata da 451 Research, emerge un dato che si lega alla crescita mondiale dei servizi Cloud nelle diverse declinazioni (IaaS, PaaS, SaaS): il 60% del campione di aziende USA intervistate sposterà il proprio IT sul Cloud entro il 2019. L’azione riguarderà tre aree di intervento: la Business Intelligence, l’Artificial Intelligence e i Big Data. Ma, più in generale, è chiara la tendenza ad utilizzare il Cloud per l’analisi dei dati più importanti presenti in azienda potendo accedere ad una potenza elaborativa modulabile in base alle esigenze e…

Leggi ancora

IoT: le 5 previsioni per il 2018 secondo Business Insider Intelligence

Quasi ogni settore è stato influenzato dalle tecnologie digitali negli ultimi 10 anni. E nel 2018, ci aspettiamo di vedere ulteriori trasformazioni in grado di influenzare la nostra azienda, la carriera e più in generale la vita. Alcune sono: Le cryptovalute saranno maggiormente diffuse ed accettate Google e Apple sfideranno Amazon nello spazio degli altoparlanti intelligenti Il mercato VR vivrà una rinascita Inizierà la corsa alla realizzazione della macchina a guida autonoma Le normative sui droni si semplificheranno Vedremo un’espansione internazionale di Alibaba La cosiddetta “Geneazione Z” diventerà un importante…

Leggi ancora

La cryptovaluta Ripple scalza Ethereum dalla piazza d’onore dopo Bitcoin: +35000% nell’ultimo anno

Nell’anno dei rallies e delle cadute delle cryptovalute, con Bitcoin che sconta le incertezze degli investitori sulle tematiche della sicurezza e della volatilità raggiungendo il picco di 20.000$ per poi cadere del 40% e assestarsi sui 14.000$, si fa avanti Ripple. La cryptovaluta che costava appena 6 centesimi di dollari solo un anno fa, oggi costa 2,5 dollari e capitalizza circa 90 miliardi di dollari, superando Ethereum ferma a 70. Ripple ha giovato della decisioni di alcune banche asiatiche di iniziare una sperimentazione per utilizzarlo come nuovo sistema per carte…

Leggi ancora