Blockchain Business Revolution: si svolge a Milano il 21 settembre l’evento dedicato allo strumento rivoluzionario per il business

L’incontro organizzato da Blockchain4innovation insieme a EconomyUp nasce con l’obiettivo di far emergere le principali esigenze che caratterizzano il tessuto degli operatori e delle imprese della “catena di blocchi” offrendo una possibilità di incontro e confronto. È tra i principali trend tecnologici che, nel 2017, ha catturato maggiormente l’attenzione a livello internazionale. La sua applicazione rivoluzionerà in maniera repentina gli scenari di molti settori industriali: dalla finanza, alla cybersecurity passando per assicurazioni, sanità, energia, agroalimentare, automotive e tanto altro. Stiamo parlando della blockchain è una sorta di sistema peer-to-peer che…

Leggi ancora

Refraction networking: liberare Internet dalla censura (parte 2)

(Parte 1) Ma questo equilibrio sta cambiando. Negli ultimi anni, il vantaggio si è spostato per favorire i censori, che controllano il nucleo di Internet nei loro paesi. Le reti di backbone non sono più le “pipe ” che una volta erano: i censori possono ora controllare i dati che attraversano i loro confini in tempo reale, in modi sempre più sottili, per rilevare e prevenire gli sforzi di elusione. Le strategie che si affidano a server proxy endpoint stanno fallendo, contro censori sempre più sofisticati a livello statale, che…

Leggi ancora

Refraction networking: liberare Internet dalla censura (parte 1)

Negli ultimi due anni, una squadra di ingegneri e ricercatori ha lavorato in silenzio per sviluppare nuove tecnologie per la libertà di Internet. In questi giorni ha deciso di condividere i risultati del primo processo su grande scala di networking di rifrazione, un modo fondamentalmente nuovo per aiutare le persone in tutto il mondo a imparare e comunicare in linea di fronte alla censura. Più di 50.000 utenti, per più di una settimana, hanno usufruito del servizio distribuendo la rete di rifrazione alle ISP partner.

Leggi ancora

Stripe espande il servizio in Nuova Zelanda!

Il celebre sistema di pagamento via API da un paio di giorni è disponibile anche in Nuova Zelanda, raggiungendo il numero di 135 valute differenti con le quali effettuare transazioni. L’attivazione del servizio in Nuova Zelanda è frutto del feedback offerto dai diverse società sviluppatrici di software, come Xero (piattforma di Accounting) e Mobi2Go (piattaforma di gestione ordini per cafè/ristoranti), che già hanno integrato Stripe per accettare pagamenti con carta di credito. Saranno tenuti una serie di workshop nei principali hub tecnologici del paese, per spiegare i servizi resi disponibili…

Leggi ancora

Amazon Kindle a rischio hackeraggio.

Il problema sarebbe presente da mesi, almeno dallo scorso ottobre, anche se fino ad oggi nessuno ne aveva parlato apertamente: gli account Amazon legati a un device Kindle, quelli usati per acquistare beni fisici ed elettronici e per sincronizzare i contenuti tra diversi dispositivi, sono vulnerabili ad un attacco tramite ebook. Se i metadati di un libro vengono modificati per includere un link a uno script malevolo può succedere di tutto all’account Amazon: chiunque può impossessarsene e fare quello che vuole di informazioni e carta di credito in esso contenuti,…

Leggi ancora

Firma digitale e Pec assumono valore europeo

Il presidente di turno del Consiglio europeo delle telecomunicazioni, Antonello Giacomelli, e la parlamentare europea Marita Ulvskog, in qualità di rapporteur, hanno firmato il regolamento eIDAS (electronic identification and trust services for electronic transactions in the internal market), che consentirà di dare valore legale all’identificazione, al riconoscimento e alla firma digitali di ogni persona giuridica pubblica e privata negli Stati Ue. La firma sarà apposta con una smart card personale. “Il regolamento rappresenta il primo passo concreto in direzione del mercato digitale unico – spiega il sottosegretario allo Sviluppo economico…

Leggi ancora

Prima carta dei diritti degli utenti Internet il 13 ottobre

Quando si tratta di “normare la rete Internet” si registrano, da sempre, forti levate di scudi. Spesso a ragione. Perché pretendere di applicare leggi speciali alla Rete è assurdo e sconsiderato. L’ex Garante Privacy Stefano Rodotà ha più volte sottolineato che nuove normative non servono: il problema è culturale. La scuola dev’essere in grado d’insegnare che le regole da seguire nella vita di tutti i giorni si applicano anche all’online. Il “linguaggio dell’odio” di cui tanto si parla e di cui la Rete, in particolare “il web”, farebbe da cassa…

Leggi ancora

IOS 8.0.1 e il pasticcio Apple

E’ la stessa Apple ad ammetterlo: l’aggiornamento 8.0.1 dell’iOS ha dei problemi e può arrecare dei malfunzionamenti portando, nel caso dei nuovi iPhone 6 e 6 Plus, addirittura al blocco delle telefonate e del Touch ID. Va da sé che il download dell’iOS 8.0.1, che era stato reso disponibile ieri, doveva essere interrotto. E così è stato: poche ore dopo la sua comparsa, sul sito degli aggiornamenti di Apple dell’iOS 8.0.1 non vi era più alcuna traccia. Ricordiamo che l’obiettivo dell’iOS 8.0.1 era di risolvere diversi problemi, tra cui alcuni…

Leggi ancora

IFA 2014: le novità Microsoft

Per Microsoft sono i primi passi solitari nel mondo degli smartphone, facendo definitivamente suoi i cellulari ex-Nokia. Nei mesi scorsi infatti la società di Redmond ha concluso l’acquisizione della divisione mobile della casa finlandese, con tutti i suoi brevetti e soprattutto con il marchio Lumia, la principale linea di smartphone con installato il sistema operativo Windows Phone. E Microsoft ha affrontato la situazione (ovvero una quota di mercato ancora bassa) sfidando apertamente Samsung e Apple, mostrando sul palco dell’Ifa di Berlino tre nuovi smartphone (il Lumia 830, il Lumia 735…

Leggi ancora

AGCOM indaga sui giudizi di Tripadvisor

L’antitrust italiana ha avviato un’indagine a carico di TripAdvisor, il celeberrimo servizio che consente di ottenere valutazioni di ristoranti, hotel ed esercizi pubblici in qualunque parte del mondo. Obiettivo dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) è quello di stabilire se “la società adotti misure idonee a prevenire e limitare il rischio di pubblicazione di false recensioni, sia sotto il profilo informativo che relativamente alle procedure di registrazione“. Per il momento non viene ancora imputato alcunché a TripAdvisor: la stessa AGCM fa riferimento alla “possibile esistenza di pratiche commerciali…

Leggi ancora

Ebay sotto attacco. Consigliato cambiare password

eBay sta chiedendo ai suoi 112 milioni di utenti registrati di cambiare la password utilizzata per l’accesso ai suoi servizi. L’indicazione arriva a distanza di circa tre mesi da un attacco informatico che la società leader nelle aste online avrebbe subìto. Un gruppo di criminali informatici, usando come porta d’ingresso alcuni sistemi appartenenti a dipendenti di eBay, sarebbe riuscito a mettere le mani sul contenuto dei database dell’azienda rastrellando nomi dei clienti, indirizzi postali, indirizzi e-mail, date di nascita e numeri telefonici. Oltre ai rispettivi nomi utente utilizzati per effettuare…

Leggi ancora

Gioco d’azzardo online: il Crimine vuole approfittarne

Sempre più criminali informatici si rivolgono al cyberspazio per cogliere nuove opportunità di business. Lo dice l’incessante proliferare dei casinò online, dove enormi volumi di transazioni possono eclissare e mascherare il riciclaggio di denaro, lo confermano i numeri di un nuovo report McAfee intenzionato a far luce sul mondo sotterraneo del gioco d’azzardo online. Tra i presupposti di “Jackpot! Money Laundering Through Online Gambling” non manca, infatti, la considerazione di come la criminalità informatica stia utilizzando i casinò online per ripulire all’ingresso ricavi di origine illegale che, una volta tramutati…

Leggi ancora

Agcom e Web Tax: la rete è un’altra cosa

Italia, dicembre 2013: li ricorderemo come i giorni dell’attacco alla Rete. Colpita e affondata? Si vedrà, ma la coincidenza è davvero curiosa: nell’arco di poche giornate abbiamo avuto, in varie sedi istituzionali, una sfilza di azioni che rischiano di rivoluzionare la vita del web. Spiccano tre provvedimenti: 1. La delibera Agcom (Autorità garante delle comunicazioni) sul copyright approvata la settimana scorsa; 2. La Web Tax presente – come emendamento approvato – nella Legge di Stabilità che è in discussione in Parlamento; 3. La norma per il sostegno all’editoria che vuole…

Leggi ancora

Tante critiche dopo l’approvazione della “Web tax”

Ha scatenato una pioggia di critiche l’approvazione della cosiddetta “Web tax”, normativa che vorrebbe obbligare le grandi società multinazionali a versare le tasse al fisco italiano. Nel mirino ci sono i cosiddetti “over the top” ovvero pezzi da novanta come Google, Facebook, Amazon, Apple e così via. Seguendo una prassi piuttosto comune (non sono a società di grandissime dimensioni…) questi nomi hanno fissato la loro sede amministrativa, per quanto riguarda il territorio europeo, in Paesi ove il regime fiscale è molto più favorevole (solitamente Irlanda e Lussemburgo). L’obiettivo è quello…

Leggi ancora

La Corte Europea assegna ai siti la responsabilità sui commenti pubblicati dai lettori

Sta destando grande scalpore, in queste ore, il parere della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo in merito alla responsabilità dell’editore, del webmaster o comunque del gestore di un sito web sul contenuto dei commenti pubblicati dai lettori. È un tema spinoso che anche in Italia è stato più volte oggetto di pericolose storpiature. La Corte di Cassazione italiana ha infatti stabilito che nemmeno il direttore responsabile di un periodico online può essere chiamato a rispondere dei commenti pubblicati da parte dei lettori. Inoltre, il gestore di un sito web e…

Leggi ancora