Google fonde Android Pay e Google Wallet: nasce Google Pay

Iniziato il roll-out della nuova app per i pagamenti, chiamata Google Pay, annunciata a gennaio ed ora disponibile sul Play Store.

Da quanto dichiarato da Google, si tratta di una app che verrà integrata su tutta la gamma di prodotti Google, per renderla utilizzabile ad esempio durante lo shopping in Chrome oppure mentre si utilizza l’Assistente Virtuale.

L’app ha due schede. La Home ospita i tuoi acquisti recenti, ti consente di trovare negozi nelle vicinanze, consente un facile accesso ai premi e mostra suggerimenti utili. Le carte hanno un nome auto-descrittivo: è dove tieni tutto ciò che ti serve al check-out, sia che si tratti di carte di credito e di debito, programmi di fidelizzazione o buoni regalo.

Google Pay funziona per acquistare biglietti per il trasporto pubblico a Kiev, Londra e Portland al momento, con altre città nelle quali sarà presto offerto il servizio. Integrata la funzionalità di compilazione rapida dei moduli tipica di Android Pay con il vantaggio che Google Pay offre un ulteriore livello di sicurezza rispetto all’utilizzo diretto di una carta di credito o di debito, poiché il tuo numero di carta reale non viene condiviso quando lo si utilizza nei negozi.

Entro i prossimi mesi sarai in grado di inviare e richiedere denaro tramite Google Pay, ma solo negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Nel frattempo, questa funzionalità risiede nell’app Google Pay Send, che è solo un Google Wallet rinominato.

L’app è utilizzabile con i telefoni che supportano la comunicazione via NFC, e nei paese per i quali è disponibile un accordo con istituti di credito e carte di credito convenzionate (lista).

fonte: Google

Post correlati