Il 14 Marzo presentazione del nuovo Galaxy S4. Ecco le ultime indiscrezioni

Mancano pochi giorni al reveal completo di Samsung Galaxy S4, che avverrà il prossimo 14 marzo a New York. Nei giorni scorsi sono circolate immagini e caratteristiche alcune verosimili, altre dubbie.

Quelle emerse oggi arrivano direttamente dal profilo Twitter di @evleaks, che di solito fornisce immagini e caratteristiche di dispositivi in anteprima assoluta che la maggior parte delle volte si sono rivelate corrispondenti al 100% con gli annunci ufficiali.

Quella che riportiamo quindi è una presunta immagine di Galaxy S4, un’immagine che lo confronta con i dispositivi precedenti della stessa famiglia: per quanto riguarda il design, S4 dovrebbe avere un design diverso da S3, più squadrato e simile a S2.

Il tasto Home a quanto pare sarà messo da parte, sostituito da tasti software.

Nelle ultime ore SamMobile ha riportato nuove specifiche, forse le definitive, emerse dai benchmark Antutu: processore Exynos 5410 Octa CPU con clock a 1,8 GHz (quindi a otto core), GPU PowerVR SGX 544MP, 2GB di RAM, display 4,99″ Full HD (1920 × 1080) e una fotocamera 13 Megapixel. Uscirà con Android 4.2 e manterrà il tasto Home fisico.

Secondo SamMobile, lo smartphone verrà presentato in sei varianti a seconda del taglio di memoria interna e colore: 16, 32 o 64 GB (espandibili tramite microSD, presumibilmente) e bianco o nero. Oggi abbiamo riportato la notizia che il blog giapponese Rbmen ha diffuso alcune immagini render, ossia un concept creato ad hoc secondo le informazioni trapelate sino ad ora; niente di ufficiale, ma una buona occasione per capire e valutare quale potrebbe essere il definitivo design dello smartphone.

Secondo l’analista russo Eldar Murtazin l’azienda sudcoreana ha già mostrato ai principali fornitori di servizi mondiali la versione definitiva del Galaxy S4 a un evento privato durante il Mobile World Congress di fine febbraio a Barcellona. Sempre secondo Murtazin, che afferma di aver avuto anch’egli la possibilità di vedere dal vivo il terminale, Samsung non ha abbandonato la plastica usata nei precedenti smartphone top gamma.

Ma il “catalogo” delle caratteristiche in anteprima si arricchisce di un nuovo elemento: si tratta della presenza della tecnologia “eye-tracking” capace di rilevare il movimento degli occhi e di tradurlo in azioni. A riportare la notiza è il New York Times che parla di una persona che ha utilizzato il Galaxy S4 in anteprima e ha potuto visionare questa interessante features. Grazie all’eye-tracking è possibile lo scroll verso il basso di una pagina web rivolgendo gli occhi verso la parte bassa del display.

Ovviamente non è possibile confermare che queste immagini e queste descrizioni corrispondano alla versione definitiva dello smartphone, ma forse non è errato dire che ci troviamo di fronte alle immagini e caratteristiche che più si avvicineranno al design definitivo. Appuntamento al 14 marzo.

Related posts

Leave a Comment