Il cellulare senza batteria di Jeeva Wireless che funziona grazie alla luce e alle onde radio

Chi si preoccupa di un OLED e di una tacca quando il tuo telefono può sfruttare il potere dal suo ambiente, consentendo di effettuare chiamate senza dover mai ricaricare il telefono.

Questo cellulare con funzioni basilari fa parte di un programma di ricerca di facoltà di Google e ha ricevuto tre borse di studio della US National Science Foundation per un investimento complessivo di circa 2 milioni di dollari. Utilizzando questi fondi, il creatore, Vamsi Talla, ha costruito un cellulare su singola scheda che può effettuare chiamate telefoniche per connettersi ai servizi di emergenza. La squadra commercializza il prodotto tramite Jeeva Wireless.

Secondo IEEE, quest’oggetto può anche fare chiamate Skype:

Il telefono riceve energia dalla luce solare o dalle onde RF inviate da una stazione base vicina, un punto fisso di comunicazione per i telefoni cellulari dei clienti su una rete carrier. Con una tecnica chiamata backscattering, il telefono può effettuare una chiamata vocale modificando e riflettendo le stesse onde nella stazione base.

Risulta anche in grado di effettuare chiamate vocali Skype, dimostrando che i prototipi di componenti commerciali e off-the-shelf possono comunicare con una stazione di base e applicazioni come Skype. Il telefono consuma solo 3 microwatt di potenza, che è circa 10.000 volte inferiore a quello consumato da uno smartphone corrente.

Perché questa tecnologia non richiede molto modifiche alle celle di telefonia mobile, Talla crede che molti telefoni cellulari potrebbero facilmente aggiungere questa funzionalità in futuro. Ciò significa poter chiamare anche con un telefono scarico.

Talla prevede anche di aggiungere un ink-display, per eseguire funzioni di smartphone molto basilari sul telefono senza batteria. La produzione del modello attuale potrebbe costare fino a $ 1, rendendolo un’eccellente soluzione per i paesi in via di sviluppo.

fonte: TechCrunch

Related posts