Siglato accordo con VODAFONE: NOITEL passa alla rete 4G

NOITEL ITALIA, operatore italiano di telefonia mobile virtuale appartenente al gruppo Clouditalia, sceglie la rete VODAFONE per offrire ai propri clienti, già in primavera, i servizi 4G.

L’accordo, siglato con VODAFONE lo scorso novembre, ha come obiettivo lo sviluppo di nuovi servizi legati al mobile per raggiungere nuovi traguardi commerciali e acquisire una significativa fetta di mercato in Italia come MVNO.

“Avevamo annunciato grandi cambiamenti e risultati per il 2019, abbiamo scelto il meglio per il futuro di NOITEL ITALIA e per i nostri clienti. Attraverso la rete VODAFONE possiamo finalmente dare una spinta alla nostra dinamicità e aumentare le potenzialità di operatore mobile virtuale a livello nazionale e internazionale. Stiamo già lavorando per implementare e integrare la nostra piattaforma in tempi brevi e offrire così la velocità del 4G molto attesa dai nostri clienti. Inoltre, offriremo nel mercato business soluzioni più performanti per le aziende, soluzioni dedicate per il mondo dell’IOT e in particolare diventeremo aggregatore commerciale anche per altri operatori che desiderano integrare l’opportunità della telefonia mobile nel loro portfolio con un’offerta ready-to-market” – afferma Andrea Perocchi, AD di Noitel Italia.

“I clienti NOITEL, presenti sull’attuale piattaforma Noverca basata sulla rete TIM, saranno accompagnati verso i nuovi servizi di rete 4G senza costi aggiuntivi. Per chi è già cliente ci saranno grandi vantaggi a sottolineare la fedeltà e l’affetto per il nostro brand e per i punti vendita Noitel una grande opportunità di crescita. Stiamo testando nuovi servizi di qualità e accordi per aumentare il valore della nostra offerta che diventerà sempre più competitiva e integrata con i servizi wired fino a 1Gbit/s” – continua Perocchi.

La società, guidata con successo da Perocchi, nasce nel 2011 come operatore satellitare e si afferma sul mercato italiano delle telecomunicazioni come operatore mobile virtuale nel 2013 prima sotto rete TRE e dal 2015 sotto rete TIM.

“L’asset strategico del gruppo è fortemente proteso verso un cambiamento di qualità per Noitel che deve spingere verso numeri importanti sul mercato B2C utilizzando il volano del mobile, strumento di grande valore commerciale e comunicativo” – aggiunge Marco Iannucci, AD Clouditalia.

Post correlati