Google annuncia l’intenzione di acquistare la piattaforma IoT Xively

Annunciandolo ieri sul proprio blog, Google afferma di aver trovato l’accordo per rilevare da Logmeln inc. la piattaforma IoT denominata Xively. Entro il 2020, si stima che circa 20 miliardi di oggetti connessi arriveranno online, e l’analisi e lo storage dei dati nel cloud sono ora la pietra angolare di qualsiasi soluzione IoT di successo. Questa acquisizione, subordinata alle condizioni di chiusura, integrerà l’impegno di Google Cloud nel fornire un servizio IoT completamente gestito che colleghi, gestisca e ingerisca in modo semplice e sicuro i dati provenienti da dispositivi dispersi globalmente.…

Leggi ancora

Google dedica un team di tecnici per accelerare lo sviluppo dell’ecosistema WordPress

La partnership di Google con WordPress è finalizzata a fornire il supporto della piattaforma alle tecnologie Web, con particolare riferimento alle prestazioni e all’esperienza mobile. L’assunzione di esperti WordPress da parte di Google è il primo passo. Google ha investito molto nel plasmare l’architettura del web, collaborando con gli sviluppatori, la comunità open source e la comunità SEO per garantire l’adozione di tecnologie e pratiche come parte della sua missione “per contribuire alla diffusione di un ambiente sano, fiorente e web vibrante. ” Più di recente, Google ha collaborato con…

Leggi ancora

IoT: le 5 previsioni per il 2018 secondo Business Insider Intelligence

Quasi ogni settore è stato influenzato dalle tecnologie digitali negli ultimi 10 anni. E nel 2018, ci aspettiamo di vedere ulteriori trasformazioni in grado di influenzare la nostra azienda, la carriera e più in generale la vita. Alcune sono: Le cryptovalute saranno maggiormente diffuse ed accettate Google e Apple sfideranno Amazon nello spazio degli altoparlanti intelligenti Il mercato VR vivrà una rinascita Inizierà la corsa alla realizzazione della macchina a guida autonoma Le normative sui droni si semplificheranno Vedremo un’espansione internazionale di Alibaba La cosiddetta “Geneazione Z” diventerà un importante…

Leggi ancora

Google apre un centro di ricerche sull’intelligenza artificiale in Cina

Nel 2010 Google aveva abbandonato il mercato cinese a causa della censura imposta dalla Cina ad Internet, che aveva bloccato i prodotti principali del colosso americano (YouTube, Gmail, oltre al motore di ricerca). Di recente però, attraverso DeepMind, la unit dedicata al’AI, ha collaborato con le autorità cinesi per promuovere un festival di 5 giorni sull’interazione uomo-computer nell’antico gioco “Go”. In questi giorni ha poi annunciato, attraverso Eric Schmidt, chairman di Alphabet, la collocazione di un nuovo  Centro Ricerche a Beijing, eletta a fulcro di un piano pluriennale finalizzato a…

Leggi ancora

Google trasforma ogni stanza in una meeting room con il pacchetto hardware per Hangouts Meet

Il prodotto arriva con in dotazione un controller touchscreen, un microfono bidirezionale chiamato “speakermic”, una telecamera da 4K e un ASUS Chromebox, insieme a specifici aggiornamenti software della G Suite. L’obiettivo del kit è quello di rendere le videoconferenze e le riunioni video più accessibili e alla portata di tutte le tasche, si legge nel comunicato stampa. Il controller touchscreen appare come una tavoletta montata su una base. Dal controller, gli utenti possono “toccare” una riunione per visualizzare ulteriori dettagli o per partecipare ad una riunione già programmata. Chi pianifica…

Leggi ancora

I ricavi dei servizi cloud raggiungeranno 260 miliardi di $ nel 2017 grazie alla massiccia crescita di SaaS e IaaS

Il mercato dei servizi cloud è in aumento in tutto il mondo quest’anno, con un fatturato che dovrebbe arrivare a 260,2 miliardi di dollari entro la fine del 2017, con un incremento del 18,5% rispetto all’anno precedente, secondo una nuova relazione di Gartner. Il forte software come servizio (SaaS) e l’infrastruttura come servizio (IaaS) sono i principali fattori di crescita, ha rilevato il rapporto. “I dati finali per il 2016 mostrano che il software come servizio (SaaS) è ​​stato più alto nel 2016 del previsto, arrivando a 48,2 miliardi di…

Leggi ancora

Google Compute Engine offre la pazzesca potenza di 96 core di CPU e 624 GB di memoria

Se hai un’applicazione affamata da risorse, l’offerta più recente di Google Compute Engine potrà soddisfare ogni tua esigenza. Consente di selezionare fino a 96 CPU e di un altro 624 GB di memoria mondiale. Se si pensa a Bill Gates che chiedeva chi mai avrebbe bisogno di più di 640K di memoria. Ovviamente non poteva sapere dove potesse arrivare l’evoluzione dei sistemi. I chip, come ci si poteva aspettare, sono gli ultimi processori Intel Xeon Scalable (che sono stati codificati Skylake). Secondo Google, offrono una performance di calcolo più veloce…

Leggi ancora

Google Pixel 2 e 2 XL: escono ufficialmente i top di gamma di Google

Come annunciato da Google, ieri pomeriggio alle 17 l’attesa è terminata: sono stati presentati ufficialmente i due nuovi modelli Google Pixel 2 e 2 XL, identici nelle caratteristiche e diversi solo nella dimensione del display e della batteria. Di seguito le caratteristiche tecniche: Schermo: 5” full HD / 6” QHD+ (2.880 x 1.440 pixel, 18:9) P-OLED con Gorilla Glass 5 CPU: Qualcomm Snapdragon 835 con GPU Adreno 540 RAM: 4 GB LPDDR4X Memoria interna: 64 / 128 GB non epsandibile Fotocamera posteriore: 12,2 megapixel f/1.8, sensore da 1/2,6” , pixel…

Leggi ancora

LEVI’s mette sul mercato la nuova giacca nata dalla collaborazione con Google: 350 dollari per provare il futuro

Ci siamo, è ​​giunto il momento. Lunedì 2 ottobre potrai ordinare la giacca intelligente della Levi’s per 350 dollari (stando al prezzo indicato da tempo in relazione al prodotto). Parecchio per una semplice giacca di tessuto jeans, ma grazie alla sua integrazione con la tecnologia “Jacquard” di Google, è qualcosa di più che un semplice capo di abbigliamento – ha alcuni trucchi nella manica, si, proprio sulla tua manica. Il rivestimento in Denim Jacquard del progetto è dotato di una manica sensibile al tocco che consente di controllare lo smartphone…

Leggi ancora

Un’unica interfaccia web-based per le cloud app che utilizzi quotidianamente: Wavebox

La diffusione delle applicazioni SaaS, a partire dai servizi di posta elettronica fino ad arrivare alle applicazioni di messaggistica e produttività individuale, ha determinato l’esigenza di gestire account multipli su più piattaforme tra loro non integrate/integrabili. Wavebox, progetto Open Source MPL-2.0 disponibile su Github, offre, nell’account Pro a pagamento, un’unica interfaccia per gestire account Gmail, Drive, Slack, Trello, Outlook e Office 365 e nella versione Enterprise oltre alle integrazioni citate anche l’SSO in versione SAML, l’integrazione customizzata per le proprie applicazioni, l’accesso alle API e la brandizzazione della piattaforma. Si possono scegliere…

Leggi ancora

Kubernetes acquisisce slancio grazie all’adesione dei grandi nomi al Cloud Native Computing Foundation

Come un treno che guadagna velocità mentre lascia la stazione, la Cloud Native Computing Foundation sta rapidamente raccogliendo lo slancio, attirando alcuni dei più grandi nomi della tecnologia. In appena un mese e mezzo si sono uniti AWS, Oracle, Microsoft, VMware e Pivotal. Non vedi tutti i giorni questo gruppo di aziende d’accordo su qualcosa, ma poiché Kubernetes si è sviluppato come strumento essenziale (è il tool più affermato per la Container Orchestration), ognuna di queste società vede come prioritario unirsi al CNCF e sostenere la sua missione. Ciò è…

Leggi ancora

Il cellulare senza batteria di Jeeva Wireless che funziona grazie alla luce e alle onde radio

Chi si preoccupa di un OLED e di una tacca quando il tuo telefono può sfruttare il potere dal suo ambiente, consentendo di effettuare chiamate senza dover mai ricaricare il telefono. Questo cellulare con funzioni basilari fa parte di un programma di ricerca di facoltà di Google e ha ricevuto tre borse di studio della US National Science Foundation per un investimento complessivo di circa 2 milioni di dollari. Utilizzando questi fondi, il creatore, Vamsi Talla, ha costruito un cellulare su singola scheda che può effettuare chiamate telefoniche per connettersi…

Leggi ancora

Google arricchisce l’esperienza Gmail con l’applicazione Inbox.

A Google è sempre piaciuto sperimentare con la posta elettronica, con la pretesa di rinnovarla e mantenerla al passo coi tempi: così è nata Gmail e, ora, nasce Inbox by Gmail. Non si tratta di un servizio alternativo a quello storico. Invece è un’applicazione separata da Gmail, integrata con Google Now e che mira a trasformare la classica casella di posta in un modo che migliora la gestione delle informazioni importanti. Nonostante sia stata data più volte per spacciata a causa dell’avanzata di protagonisti come i social network, l’email è…

Leggi ancora

Debutta Android 5 Lollipop: nuova interfaccia e nuove funzioni in arrivo

Nessun evento speciale o presentazione alla stampa per il debutto della nuova generazione di gadget Android, con Google che ha piuttosto deciso – apparentemente costretta dai tempi stretti con cui è terminato lo sviluppo dell’OS – di presentare le novità del mondo androide tramite i propri canali ufficiali online. Prima di tutto viene Android 5.0/L, la nuova release del sistema operativo mobile ufficialmente battezzata “Lollipop” nel rispetto della consuetudine dolciaria di Mountain View: Android “Lollipop” 5.0 introduce prima di tutto il design Material, un nuovo paradigma di interazione tra utente,…

Leggi ancora

Dati criptati standard su tutti i prossimi Android

La nuova versione del sistema operativo per smartphone e tablet Android adotterà come default il criptaggio dei dati degli utenti. Lo ha annunciato Google, l’azienda ‘madre’ del sistema operativo più diffuso al mondo. Anche Apple, con il suo iOs 8 rilasciato ieri, prevede una funzione simile. È di fatto una nuova barriera per le forze di polizia e di intelligence, che non potranno così ottenere accesso ai dati personali presenti sullo smartphone.  Quanto accaduto col famigerato programma Prism della Nsa, quello che ha scatenato il datagate, sarà dunque solo un…

Leggi ancora