Amazon Kindle a rischio hackeraggio.

Il problema sarebbe presente da mesi, almeno dallo scorso ottobre, anche se fino ad oggi nessuno ne aveva parlato apertamente: gli account Amazon legati a un device Kindle, quelli usati per acquistare beni fisici ed elettronici e per sincronizzare i contenuti tra diversi dispositivi, sono vulnerabili ad un attacco tramite ebook. Se i metadati di un libro vengono modificati per includere un link a uno script malevolo può succedere di tutto all’account Amazon: chiunque può impossessarsene e fare quello che vuole di informazioni e carta di credito in esso contenuti,…

Read More

In vigore il nuovo regolamento AgCom. Infuria la polemica e fioccano ricorsi

Come previsto, entra con oggi in vigore il nuovo regolamento dell’AgCom per la tutela del diritto d’autore, così come approvato lo scorso 12 dicembre dal Consiglio dell’Autorità. Il nuovo regolamento, così come si legge sul sito dell’Autorità  ha come obiettivo promuovere ” l’offerta legale di contenuti digitali e definisce le procedure di enforcement nel caso di violazioni commesse in rete o sui mezzi radiotelevisivi”. Concretamente questo significa che chiunque da oggi in poi ha la possibilità di chiedere all’Autorità la rimozione dei contenuti online che consideri lesivi dei suoi diritti:…

Read More

Il flop del maxisequestro di siti pirata

Qualche giorno fa è andato in onda uno dei più grossi sequestri di siti contenenti link a contenuti protetti da copyright. In realtà sono ancora accessibili quasi tutti i 46 siti colpiti dal maxi sequestro. Si rivela quindi un flop la più grande operazione di questo tipo mai avvenuta in Italia, nei giorni scorsi. E il motivo è che la Guardia di Finanza si è scontrata con un problema piuttosto grave: il sequestro, così com’era stato eseguito in un primo momento, provocava il blocco di centinaia di migliaia di siti innocenti…

Read More

Getty Images apre il proprio archivio al download gratuito

Getty Images è la più grande agenzia fotografica del mondo. O almeno una delle più importanti. Adesso il suo prezioso contenuto è gratis. Non per intero, ma quasi. Del suo archivio da oltre 80 milioni d’immagini almeno 35 perderanno il watermark, quel logo in trasparenza, sorta di timbro digitale, che rende inutilizzabile lo scatto e si può togliere solo acquistando la singola immagine o pagando un abbonamento per accedere a uno dei più pachidermici archivi d’immagini (ma anche video e musica) del pianeta. Oppure sgraffignando lo stesso scatto tramite i motori…

Read More

Regolamento anti-pirateria, l’inviato Onu frena l’Agcom

“LA RIMOZIONE dei contenuti online è compito dell’autorità giudiziaria”. “L’Agcom ha il potere di adottare regolamentazioni amministrative proprie solo col fine di applicare le disposizioni in vigore previste dalla legge”. È con questo linguaggio diplomatico che l’esperto delle Nazioni Unite, Frank La Rue, in una sede romana dell’Onu, ha illustrato i risultati del suo giro di incontri per valutare lo stato della qualità dell’informazione in Italia. E in questo contesto ha reso nota la sua propria posizione circa la bozza di regolamento dell’Agcom sulla repressione della pirateria online in Italia.…

Read More

Rapidgator torna libero

Annullato il sequestro del sito Rapidgator. Il tribunale del riesame della Capitale ha fatto parzialmente cadere l’ordinanza emessa dal gip Massimo Di Lauro nelle scorse settimane nei confronti di 27 indirizzi web accusati di violare il copyright. Rapidgator è famoso nel mondo di internet per l’attività di cosiddetto cyberlocker, ovvero di stoccaggio di file di grandi dimensioni sulla rete. Il portale nel ricorso è stato assistito nel ricorso dall’avvocato Fulvio Sarzana. Il penalista si dice soddisfatto e poi aggiunge: “Mi sembra sia stato affermato il principio importante della necessaria previa…

Read More

DDLHITS: download inibiti

Nell’operazione Italian Black Out, gli agenti della Guardia di Finanza di Cagliari hanno eseguito un provvedimento di sequestro ordinato dalla locale Procura della Repubblica per il blocco di tutti gli accessi dall’Italia al sito di file sharing DDLHITS, considerato dagli inquirenti come “la più grande piattaforma italiana del falso multimediale”. Con l’ausilio tecnico del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche di Roma, le Fiamme Gialle del capoluogo sardo hanno inibito l’accesso agli internauti tricolore, sequestrando il dominio ddlhits.com, che permetteva lo scaricamento di musica, film e software. Nella ricostruzione offerta dagli inquirenti sardi, DDLHITS avrebbe beneficiato di un vistoso…

Read More

Oscurati dall’Italia 27 siti di file sharing

La Procura della Repubblica di Roma ha disposto l’oscuramento di 27 siti web, alcuni di fama mondiale (come Bitshare, Cyberlocker, Clipshouse, Nowvideo, Nowdownload, Rapidgator, Uploaded o Videopremium,), accogliendo la denuncia presentata da una piccola società italiana distributrice di pellicole cinematografiche. I legali dell’azienda avrebbero scovato, tra le maglie dei vari siti web resi irraggiungibili dall’Italia (o meglio, utilizzando server DNS gestiti da provider Internet del nostro Paese), il film di animazione francese “Un mostro a Parigi” (del 2011 ma giunto nelle nostre sale sul finire dello scorso anno) distribuito in…

Read More

Software illegale: a rimetterci sono anche le start up

In Italia le imprese che investono in software legale sono mediamente dimensionate, maggiormente patrimonializzate, in grado di generare flussi di cassa e pure più longeve rispetto alle altre. A dirlo è uno studio, da noi condotto per la prima volta dal CReSV su un campione di 289 società quotate italiane, e realizzato con la collaborazione di Microsoft Italia, attore interessato, e per questo attento, a valutare anche il valore, ma soprattutto, il “disvalore sociale”, che la contraffazione genera all’interno della società stessa. A darne conto è Antonio Salvi annunciando, in…

Read More

Dopo MegaUpload, Kim Dotcom crea Mega

Le beghe legali che hanno visto protagonista l'ideatore di MegaUpload, Kim Schmitz, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Kim Dotcom, sono ben note. Di origine tedesca, Schmitz è da sempre stato inviso ai colossi della cinematografia e della discografia: l'accusa nei suoi confronti è quella di aver tollerato se non addirittura favorito la diffusione di materiale coperto dalle leggi a tutela del diritto d'autore attraverso i suoi famosi siti web per la condivisione di file. Con un'azione messa in atto dall'FBI, all'inizio dell'anno scorso sono stati chiusi tutti i siti…

Read More