Firma digitale e Pec assumono valore europeo

Il presidente di turno del Consiglio europeo delle telecomunicazioni, Antonello Giacomelli, e la parlamentare europea Marita Ulvskog, in qualità di rapporteur, hanno firmato il regolamento eIDAS (electronic identification and trust services for electronic transactions in the internal market), che consentirà di dare valore legale all’identificazione, al riconoscimento e alla firma digitali di ogni persona giuridica pubblica e privata negli Stati Ue. La firma sarà apposta con una smart card personale. “Il regolamento rappresenta il primo passo concreto in direzione del mercato digitale unico – spiega il sottosegretario allo Sviluppo economico…

Read More

Ditte individuali: entro il 30 giugno obbligo di registrare la propria Pec

Si avvicina il 30 giugno, data entro la quale anche le imprese di più piccole dimensioni e le ditte individuali devono dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata. Tuttavia, secondo gli ultimi dati raccolti risulterebbe che solo il 9% dei 3 milioni di realtà “candidate” sarebbe già in regola con le disposizioni normative. Va infatti sottolineato che, indipendentemente dal fatto che la si usi o meno, la Pec è comunque obbligatoria per legge. Per cui, chi a partire dall’1 luglio ne fosse sprovvisto rischia una sanzione fino a 2.000…

Read More

Pec rinviata a giugno

Le organizzazioni avranno a disposizione più tempo per adottare la posta elettronica certificata (Pec). Infatti, le imprese individuali attive e non soggette a procedura concorsuale sono tenute a depositare, presso l’ufficio del Registro delle imprese, il proprio indirizzo di posta elettronica certificata entro il 30 giugno 2013. Nel caso l’ufficio del registro delle imprese riceva una domanda di iscrizione che non ha indirizzo di posta elettronica certificata, anziché sanzionare l’impresa, com’è previsto attualmente, sospenderà la domanda fino a integrazione della stessa con l’indirizzo di posta elettronica certificata e comunque per…

Read More

Nel Decreto Crescita 2.0 Agenda Digitale e Startup

  Se volessimo identificare i due punti caratterizzanti il decreto Crescita 2.0 approvato  dal Consiglio dei ministri, Agenda Digitale e Startup si meritano d’ufficio il posto d’onore. L’Agenda Digitale ne costituisce di fatto l’ossatura portante, un backbone strutturale e culturale che dovrebbe favorire non semplicemente lo sviluppo innovativo del Paese, ma portare con sé maggiore occupazione, produttività e risparmio. Di fatto, con il decreto Crescita si sancisce l’adesione ai principi dell’Agenda Digitale Europea, sulla base di una roadmap il cui completamento sarà oggetto di relazione annuale da parte del Governo…

Read More